mercoledì 1 agosto 2007

TRA I PRECARI TIRA UN VENTO NUOVO...NONOSTANTE TUTTO


E' un po' in anticipo...perché il libro ancora non è uscitooo
:-o

Però Walter Passerini ha fatto la copertina di Job 24 , inserto del Sole 24 Ore, sui giovani che sono, nonostante tutto, "Precari e contenti" e ha ampiamente citato il mio libro. Mi sembra interessante la chiave: forse tira un vento nuovo nel mondo del lavoro dei giovani. "Dopo anni di retorica della precarietà ci sono forti segnali di controtendenza,- scrive Passerini. - Qualcuno dice che siamo passati dalla "Generazione mille euro" alla Generazione "nonostante". Nonostante tutto ce la fanno. Lo dice anche Antonio Incorvaia, uno degli autori di generazione mille euro che ammette: "C'è un'evoluzione rispetto a prima: non c'è più disperazione, quel clima cupo che ha avvolto il lavoro; c'è voglia di darsi da fare, di arrangiarsi, di trovare la strada, una maggiore consapevolezza". Si parla anche meno di precari "condannati", e più di ammortizzatori sociali e di sacrosante tutele, in Italia troppo trascurate. Si parla anche, e su questo Passerini fa l'editoriale, di servizi all'impiego, privati e pubblici, che sono una delle chiavi di volta della trasparenza dell'incontro tra domanda e offerta di lavoro. Perché questo è uno dei vecchi problemi di chi cerca lavoro, e ancora di strada ce n'è da fare.


1 commento:

Stefania ha detto...

Beh, Passerini non ha mai aperto un blog che parla realmente della condizione dei precari in Italia. Chissà perché ne parlano sempre con toni ottimistici quelli che hanno un'occupazione supertutelata come lui, che fa il giornalista superpagato.

Google