giovedì 21 febbraio 2008

RICERCA, UNA NOTIZIA BUONA E UNA CATTIVA


Ricerca e innovazione, chiavi di volta della crescita. In Italia siamo ultimi in Europa per crescita, e la situazione della ricerca non è delle più rosee. Ma non soltanto per mancanza di fondi (come è ovvio), bensì anche per le procedure burocratiche e inadeguate a premiare il merito con giustizia e velocità. Segnalo sul sito di Gianluca Salvatori la lettera di protesta dei ricercatori-cervelli rientrati dall'estero e l'articolo dello stesso Salvatori (pubblicato anche sul Messaggero di oggi) che spiega l'elaborazione e l'entrata in vigore di un nuovo tipo di contratto, applicato in Trentino agli istituti di ricerca. Speriamo che sia l'inizio di una valanga (in senso buono)

3 commenti:

Fox ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Tenos ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
francesca ha detto...

Speriamo...la speranza è sempre l'ultima?
Ah potessimo far qualcosa di più che sperare!
Un caro saluto a questo blog sempre attuale.

Google